w w w w

baner
Maria SS. di Costantinopoli
There are no translations available.

1° martedì di marzo/settembre

Maria SS. di Costantinopoli

patrona di Acquaviva delle Fonti

Si vuole che in Turchia, durante in governo di Leone III detto l'Isaurico, vi fu una grande lotta iconoclastica.                  

La leggenda racconta che una pia donna, legata da affetto e devozione alla Madonna, eludendo la legge dell'imperatore, portò l'adorato quadro verso il mare, e dopo aver recitato le più fervide preghiere lo affidò alle onde del mare. Le correnti marine lo portarono alla deriva fino a giungere al porto di Bari, dove una mattina fu trovato da alcuni marinai intenti alla pesca. Questi cercarono di tirarlo nella loro barca ma non fu possibile, poichè il quadro si rese così pesante da non poterlo imbarcare. I pescatori chiamarono il Clero di Bari che arrivati sul posto per il recupero, incontrò le stesse difficoltà. Allora i pesactori dettero la notizia e tutti e l'invito a tutto il clero della provincia di Bari. Quando un prelato acquavivese si avvicinò al quadro, esso si sollevò e si issò alla barca. Si capì, allora, che la Madonna voleva essere portata ad Acquaviva. Saputa la notizia, tutto il popolo acquavivese prepararò il trionfale trasporto da Bari ad Acquaviva delle Fonti. L'immagine Sacra giunta in piazza, si fermò dando gli stessi segni verificatosi in mare; allaro fu dipinta l'immagine Sacra nell'arco detto "della Madonna" e solo dopo il quadro si mosse e fu sistemato nella Basilica-Cattedrale di Sant'Eustachio.  Si festeggia Maria SS. di Costantinopoli il primo martedì di marzo e il primo martedì di settembre con grandi festeggiamenti e con il lancio di una grande mongolfiera detta "U'pallon" costruita in suo onore nei mesi estivi.